fbpx

Loading...

Stefano Masciarelli annuncia un nuovo format per il teatro

Stefano Masciarelli annuncia un nuovo format per il teatro
News

Alle 19:00, di uno speciale lunedì, in cui si torna lentamente a vivere, un’esilarante live, stimola le coscienze dei sognatori. È una delle tante dirette di Hitourist, che in questo periodo di reclusione forzata e desideri di esplorare spezzati, ci ha tenuto comunque a farvi compagnia, confrontandosi ogni giorno su tematiche attuali e legate al mondo del turismo e degli eventi, e al periodo complicato che si ritrovano a fronteggiare, ma quella di ieri, segna l’incontro virtuale, con la travolgente simpatia di Stefano Masciarelli, talentuoso attore, comico e doppiatore, che difende l’arte, a dispetto di questi tristi momenti, che provano a cancellarla dalle nostre vite. Perché quando la ragione è forte, si trova sempre una soluzione…

Stiamo vivendo uno dei capitolo più bui nella storia del teatro, in quanto questo è un campo che prevede non solo l’assembramento di pubblico, ma soprattutto la presenza di uno staff, composto da un numero notevole di persone, dagli attori agli assistenti, alla direzione artistica e dunque, i tempi fanno pensare ad un profondo blocco del settore ed io sono arrivato carico di dubbi all’inizio di questa diretta, ma devo dire che Masciarelli, mi ha sorpreso e riacceso inaspettate speranze.

Nel vivo della diretta, Masciarelli dopo aver riconosciuto il Cilento come una delle mete più belle d’Italia e aver ripercorso le occasioni lavorative che glielo hanno fatto scoprire, spiega come sia possibile reiventarsi nel suo settore, che è quello del teatro, anche dopo un’emergenza mondiale di tale portata. E in vista dell’estate, sta già pensando, ad un papabile format, ricercando le idee, proprio ponendosi delle domande. La più frequente è: “come è possibile tutelare lo spettatore durante uno spettacolo?” Da qui, nasce la magia e l’emozione di un teatro itinerante tra i quartieri.

Basta dotarsi di un furgone con materiale di amplificazione, ottenere il permesso di svolgere uno spettacolo di 45 minuti, a partire dalle 21:00, nelle zone sottostanti agli agglomerati urbani e la gente lancerebbe in sacchetti, il proprio contributo a scelta e cosi ogni giorno un palazzo diverso. In questo modo, Masciarelli onora le parole espresse durante la diretta: “Se i tempi non cambiano, cambiamo noi”… ed eccola che muta l’arte, pur di restare in vita. Dunque, idee originali ed innovative, ma soprattutto confortanti per i giovani ambiziosi che muovono i primi passi nello straordinario mondo dello spettacolo e si ritrovano bloccati nel vortice di un virus sconosciuto.

È proprio a quest’ultimi, che Stefano vuole dare un consiglio quello di inventarsi un primo lavoro, che permetta loro di “portare la pagnotta a casa”, come direbbero i napoletani e dedicarsi solo secondariamente all’arte, al cinema e al teatro, in quanto tali campi, prevedono ripetute e lunghe pause, alle quali bisogna essere in grado di sopravvivere. È stata davvero una diretta entusiasmante e motivazionale, grazie alla brillante maestria, con cui Stefano, tocca tasti che conducono a profonde riflessioni, come quando ha rimembrato delle mattine in cui si recava presso scuole, per dar “lezioni di sorriso”, insegnandoci ad essere propositivi, ad iniziare le nostre giornate con il sorriso davanti allo specchio e a sorridere a tutte le persone che incontriamo, unico modo per ottenere in cambio positività…rivelandoci un grande insegnamento, che l’allegria è una scelta e siamo noi a compierla.

Crudi ma veritieri, i pensieri rivelati da Stefano, in questo appassionante live e rivolti a tutti i connazionali, ricordando loro che non conta chi è ricco o chi è povero, perché da questo minuscolo batterio, veniamo battuti tutti ugualmente ed è proprio in nome, di tale accadimento, che ci consiglia di donare, condividere, accorrere in aiuto dei più deboli. Fede e speranza, infine, nel messaggio ultimo che ha mandato agli italiani: “… sono un popolo talmente avanti, che se guardano indietro, vedono il futuro”. È così, che Stefano sprona i nostri cuori a non arrendersi di fronte ad un periodo del genere, ma ci tramanda l’arte di rinascere, di “reinventarsi”, sfruttare la situazione sfavorevole per consentire la nascite di nuove forme di cultura e teatro…di nuove idee…perché, dopotutto, lo spettacolo deve continuare!

Vuoi conoscere curiosità sul Cilento?

Allora segui il mio canale Youtube cliccando semplicemente QUI

Ti aspetto nel Cilento.

Aldo Olivieri
Aldo Olivieri

Autore Articolo

Vive nel Cilento da quando aveva 5 anni. Dal 2011 ha deciso di dedicarsi al suo territorio, prima nel forum dei giovani, nell’associazionismo locale e poi nella pro loco. Dopo varie esperienze di organizzazione, promozione, realizzazione di iniziative, valorizzazione territoriale, nel 2017, ha aperto la pagina facebook: Hitourist-Esplora il Cilento, dove, attraverso video, foto, dirette ed articoli, fa conoscere il territorio cilentano in tutte le sue sfaccettature. Gli piace scoprire sempre nuove curiosità, ma soprattutto ama la sua terra.