fbpx

Loading...

Post pandemia: come sarà il nuovo turista?

Post pandemia: come sarà il nuovo turista?
News

La storia del turismo ci insegna come è cambiata, nel corso del tempo, la figura del turista. Questo ovviamente dipende molto dall’evolversi del settore e delle situazioni (ad es. la pandemia che stiamo vivendo da ormai più di un mese), che comportano di conseguenza dei cambiamenti da parte del viaggiatore.

In questo momento storico, ci troviamo di fronte a un turista attento, una persona che non improvvisa, e che ha già vissuto il viaggio prima ancora di intraprenderlo realmente. In che modo? Semplicemente visitando blog, consultando recensioni su TripAdvisor, scorrendo qualche foto su pagine Instagram, o guardando video su Youtube o Facebook (il social del mondo). Il viaggio è considerato una cosa importante, che non può essere lasciata all’improvvisazione, e quindi si utilizza il web per cercare di avere minor rischi possibili di imprevisti: e chi meglio di utenti che già hanno vissuto lo stesso viaggio, possono consigliare i luoghi da visitare o evitare!?

Il turista di ieri… non aveva la possibilità di intervenire sul processo turistico e doveva adeguarsi, affidava l’intera organizzazione alle agenzie di viaggio, basandosi su guide turistiche, consigli di parenti, brochure ecc. Il viaggio era un lusso, un privilegio per pochi, con un’offerta standardizzata, ideata per la maggior parte delle persone.

Il turista di oggi… è quello dell’era del digitale, dello smartphone, che è sempre connesso ed è autonomo e indipendente; ricerca in maniera costante, proposte personalizzate e desidera un’ampia gamma di scelta ma, soprattutto, ha poco tempo a disposizione. Vuole spendere poco e viaggiare di più: sempre più viaggiatore e meno turista. Per queste ragioni ci troviamo davanti a un turismo, possiamo definirlo, più flessibile, con molte possibilità di scelta da parte del turista, con molto materiale da valutare sul web con il quale crea la propria vacanza su misura.

Come ho avuto modo di dirlo anche in altri articoli (CLICCA QUI), il turista oggi si lascia influenzare dai commenti e consigli di altri turisti, sceglie la propria vacanza in base alle opinioni di altre persone, prenota solo online e ama condividere. Ecco che si entra in un altro dato molto importante: il viaggio è reale se viene condiviso e chi ne intraprende uno è sempre più informato, consapevole e molto esigente. Alla luce di tutto ciò, anche il viaggio inizia a cambiare e diventa sempre più breve ma più frequente. Infatti oggi c’è il bisogno di provare emozioni nuove e soprattutto uniche nel suo genere, il turista vuole immergersi nella vita degli abitanti del luogo e conoscerne la tradizione e la cultura.

Per tutte queste ragioni, la domanda è: Come sarà il turista dopo la pandemia? Premesso che ci troviamo davanti a un viaggiatore consapevole e “fai da te”, come affronterà questa situazione? Continuerà a fare viaggi più frequentemente oppure ridurrà il numero e punterà sulla qualità? Questo sarà tutto da vedere.

Quello che mi sento di dire è che, come ormai abbiamo capito, il ritorno alla vita normale sarà graduale, di conseguenza, i primi spostamenti saranno di tipo “domestico”, e le destinazioni e i programmi saranno, ancor di più, valutati e confrontati, soprattutto tenendo presente delle restrizioni che saranno necessarie per affrontare al meglio il virus e eventuali paure. Entreremo in una fase in cui località come il Cilento potranno beneficiare di questo momento, perché è una terra che offre molti luoghi spettacolari e anche luoghi da scoprire ma qualitativamente importanti.

Insomma è una terra che soddisferebbe le richieste, anche perché il Cilento ha sempre vissuto di turismo domestico, quindi si andrebbe solo ad integrare; ovviamente l’appello va a tutti gli operatori turistici e agenzie che dovrebbero, già da ora, impegnarsi a munirsi di vari strumenti di sanificazione e immaginare possibili cambiamenti per garantire la serenità del turista. Ecco, il turista post pandemia darà priorità alla serenità e al servizio e non solo all’esperienza e all’unicità della vacanza. Vedremo i cambiamenti, intanto…Restate a casa per il momento, ma iniziate a dare un’occhiata al nostro meraviglio Cilento.

Vuoi conoscere curiosità sul Cilento?

Allora segui il mio canale Youtube cliccando semplicemente QUI

Ti aspetto nel Cilento.

Aldo Olivieri
Aldo Olivieri

Autore Articolo

Vive nel Cilento da quando aveva 5 anni. Dal 2011 ha deciso di dedicarsi al suo territorio, prima nel forum dei giovani, nell’associazionismo locale e poi nella pro loco. Dopo varie esperienze di organizzazione, promozione, realizzazione di iniziative, valorizzazione territoriale, e aver conseguito la laurea in Scienze Turistiche, nel 2017, ha aperto la pagina facebook: Hitourist-Esplora il Cilento, dove, attraverso video, foto, dirette ed articoli, fa conoscere il territorio cilentano in tutte le sue sfaccettature. Gli piace scoprire sempre nuove curiosità, ma soprattutto ama la sua terra.